Close

4 Dicembre 2020

Webinar Gratuito “Gare di appalto e contratti pubblici: Prospettive di lavoro e opportunità per formarsi”

Se anche tu vuoi conoscere le prospettive e le chiavi di lettura delle gare di appalto e dei contratti pubblici partecipa al:

WEBINAR GRATUITO
venerdì 11 dicembre 2020 alle ore 15:00
“GARE DI APPALTO E CONTRATTI PUBBLICI: PROSPETTIVE DI LAVORO E OPPORTUNITA’ PER FORMARSI”

Antonio Andreoli, fondatore di Lavoro e Formazione e Lavorare in Calabria, intervisterà l’Avv. Concettina Soldovieri, Docente dell’ente di formazione Progetto PerFormare che ci aggiornerà sulle prospettive di lavoro, sulle opportunità e le novità del settore. Parleremo del funzionamento delle gare di appalto, del covid e appalti, degli effetti sugli appalti in corso, delle modifiche agli appalti di settembre 2020 (L.129/2020), delle prospettive e dell’impulso agli appalti pubblici con il recovery fund.

I webinar hanno lo scopo di informare, orientare e guidare i giovani e chi sta cercando o vuole cambiare lavoro a conoscere gli strumenti utili per trovare lavoro, per scoprire i settori più promettenti per fare impresa e le professioni più richieste nel mondo del lavoro.

Potrai partecipare ai webinar attivamente, fare domande e chiarire i tuoi dubbi, perché solo tramite la conoscenza e il confronto si possono prendere delle decisioni più consapevoli e più efficaci per il proprio futuro, la propria carriera e la propria vita.

TI ASPETTIAMO

Segui la diretta su Facebook
Segui la diretta su YouTube

QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU’

Come funzionano le gare di appalto?

Con la legge Merloni l’amministrazione pubblica non può affidare lavori ad imprese private senza fornire adeguate motivazioni. Tutto ciò che fa l’amministrazione pubblica deve quindi essere giustificato e avere come finalità quella di avvantaggiare il più possibile la stessa pubblica amministrazione.

La legge Merloni ha quindi fornito criteri rigidissimi per quanto riguarda l’affidamento dei lavori a soggetti privati esterni alla Pubblica amministrazione. Il regolamento prevede che l’affidamento dei lavori a soggetti privati avvenga attraverso una gara d’appalto, stabilendo in particolare le diverse modalità di gara. Queste regole si applicano nel caso in cui i lavori appaltati dalla pubblica amministrazione riguardino lavori che ammontano a più di 20.000 euro, mentre al di sotto di tale cifra i lavori possono essere affidati a privati senza dover indire alcuna gara.

Quando le opere da realizzare hanno un importo compreso tra i 20.000 e i 200.000 euro la pubblica amministrazione ha la facoltà di indire una “gara d’appalto ridotta”. Al di sopra dei 200.000 euro devono invece essere fatti bandi pubblici per i quali la pubblica amministrazione decide i parametri.

Fonte.

SCOPRI IL CORSO ONLINE IN VIDEO CONFERENZA SULLE GARE DI APPALTO